Manifestazione del 2 ottobre. Resoconto dell’incontro in Prefettura

Il 2 ottobre è stata una giornata importante per affermare le esigenze popolari. Il riuscito sciopero dei lavoratori di Atac, Tpl, Ama, cooperative sociali e società partecipate, si è sintonizzato in pieno con la manifestazione del pomeriggio dal Colosseo al Campidoglio che ha visto convergere lavoratori e abRoma corteo 2 ottobreitanti, luoghi di lavoro e comitati dei quartieri della periferia, sindacati di base e centri sociali, forze politiche e collettivi giovanili. Al termine della bella manifestazione una ampia delegazione si è recata in Prefettura per un incontro.

Qui di seguito il resoconto dell’incontro in Prefettura:

L’incontro è durato quasi due ore. La delegazione di 12 rappresentanti delle varie componenti della manifestazione ha presentato le diverse questioni in modo approfondito e circostanziato, sottolineando che la forma di presentarsi insieme corrisponde alla volontà di tenere unite le vertenze. L’argomento trasporti non è stato trattato giacché era stato l’oggetto di un incontro tenutosi soltanto due giorni prima.  Queste le risposte del capo di gabinetto:

  • Sulla proposta di ridiscutere l’ordinanza sulle manifestazioni in centro in una successiva riunione ha segnalato che difficilmente nell’anno del Giubileo si rimetterà in discussione l’ordinanza. Ha fatto notare che nella giornata del 2 è stata usata flessibilità sia la mattina con gli studenti che il pomeriggio. Gli abbiamo fatto notare che in questo modo tutte le manifestazioni future risulteranno non autorizzate.
  • Sulla richiesta di pubblicare la relazione prefettizia su Mafia Capitale ha segnalato che una parte, quella su Ostia, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. La parte restante, la più cospicua ed importante, spetta al Ministro Alfano pubblicarla. E’ sembrato in imbarazzo.
  • Sulla vicenda degli sgomberi ha prospettato una riunione con Regione e Comune entro il 15 di ottobre per verificare cosa sono in grado di mettere in campo come soluzioni alternative. Si è dimostrato scettico sull’attuazione della delibera regionale, sottolineando più volte che risale al 2013. Ha chiarito che gli sgomberi imprescindibili dovrebbero riguardare le situazioni in cui è in pericolo l’incolumità delle persone (stabili pericolanti). Sollecitato a dire se la situazione è in stand by fino alla riunione si è mostrato titubante.
  • Sulla vicenda dei Canili Comunali ha sottolineato che si doveva intervenire per sanare una irregolarità. Ha chiarito che non si tratta di materia di competenza prefettizia ma che comunque svolgeranno un ruolo di mediazione. Non si è espresso sulle nuove irregolarità che gli sono state notificate dalla delegazione, in attesa che a farlo sia l’ANAC.
  • Sul contratto decentrato del Comune di Roma ha dichiarato che la mediazione prefettizia sembrava aver sortito un buon risultato qualche mese fa, poi la situazione è di nuovo precipitata. Ha chiarito che è preferibile affrontare la questione per settori, polizia municipale, scuola e nidi e settore amministrativo.  Sulla vicenda delle maestre ha riconosciuto che la situazione è complessa.
  • Sui diversi temi legati alla condizione dei migranti ha chiesto un supplemento di indagine: non conosce né quello che è successo al centro di accoglienza Namastè di Ponte di Nona né i problemi legati alla condizione dei migranti nelle occupazioni che non possono avere il certificato di residenza. Si è reso disponibile a nuovi incontri sul tema.
  • Sul tema dei Piani di Zona non ha detto niente.

Anche se ha teso a ribadire che la prefettura non si sostituisce al Comune l’impressione che abbiamo ricevuto è che sono i veri Commissari politici della giunta. Ormai la prefettura è un vero e proprio potere politico che interviene sulla città. Mostrano un profilo dialogante ma rispondono ad una logica piuttosto stringente. Quasi un laboratorio sperimentale di come gestire la governance nelle metropoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...